Novecento

Marisandra Lizzi
6 min readMar 18, 2023

di Alessandro Baricco

Storytelling emozionale
Lezione n.1

Ho riletto Novecento di Alessandro Baricco.

Un testo che mi emoziona sempre moltissimo.

L’ho riletto perché sto seguendo il corso di Storytelling emozionale di Patrizia Vetri che, nella prima lezione, ci ha suggerito di cercare un brano che susciti emozioni, riconoscerle, descriverle e collegarle a un momento della nostra vita.

Mi è venuto subito in mente questo testo e prima ancora di rileggerlo e piangere per l’ennesima volta, mi sono ricordata che la prima volta l’ho letto ad alta voce a Mauro. Abbiamo pianto insieme. Eravamo in auto.
Leggevo spesso per lui in auto, quando lo accompagnavo nelle sue tournée.
Un vero e proprio audiolibro, in forma umana. Non mi ricordo che viaggio fosse, non mi ricordo dove fossimo, se in Italia, in Francia o chissà dove. Ricordo solo che, a un certo punto, fummo costretti a fermarci perché a piangere non ero solo io, ma anche Mauro. E Mauro stava guidando.

Ecco quindi che oggi mi sono ricordata di quel momento e ho riletto Novecento. L’ho letto ad alta voce e ancora una volta l’emozione è stata fortissima. Forse, persino maggiore delle volte precedenti.
Senza dubbio si tratta del libro giusto per iniziare a ragionare su che cos’è la scrittura emozionale.

Quelli che seguono sono i passi che mi hanno emozionato di più:

“Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia, e qualcuno a cui raccontarla”. Lui l’aveva una… buona storia. Lui era la sua buona storia. Pazzesca, a ben pensarci, ma bella… E quel giorno, seduto su tutta quella dinamite, me l’ha regalata. Perché ero il suo più grande amico, io… E poi ne ho fatte di fesserie, e se mi mettono a testa in giù non esce più niente dalle mie tasche, anche la tromba mi son venduto, tutto, ma… quella storia, no… quella non l’ho persa, sta ancora qui, limpida e inspiegabile come solo era la musica quando, in mezzo all’Oceano, la suonava il pianoforte magico di Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento.

Questo passo mi emoziona tantissimo. Difficile distinguere le emozioni che mi suscita. Certamente il dolore per la fine di Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento. Sapere come finisce il…

--

--

Marisandra Lizzi

Scrivere per migliorare il mondo, partendo dal mio e poi allargando il raggio parola dopo parola